martedì 16 ottobre 2007

ELBAMAN - 2007


Comincia con questo primo post sull’avventura dell’ironman a staffetta il blog di govotones.

Tutto nasce quasi per scherzo dalla grande mente sportiva-organizzativa del mio amico Pol, che in un anonimo pomeriggio di fine estate esordisce dicendomi:”io te la butto lì poi se tu mi vuoi sfanculare fallo tranquillamente: il 30 settembre all’isola d’Elba si corre l’ironman a staffetta…basterebbe trovare un nuotatore e poi potremmo partecipare anche noi… ah già dimenticavo: io farei i 180km di bici quindi tu la maratona…” .


Bene penso tra me e me, aspetto altri 5 minuti di vaneggiamento e poi ti sfanculo alla grandissima.
Ma così non è stato, e adesso posso dire:” per fortuna”.

Quando ormai una settimana dopo tutto sembrava abbandonato e rimandato al 2008, decido di rendere partecipe anche Piero dei vaneggiamenti di Pol e… “magia”, tramite un giro di “email” durato poco più di 60 minuti il gioco è fatto: siamo iscritti.
Alla gara intera prenderanno parte anche i mitici:
- Giona al suo esordio sulla distanza con la D maiuscola;
- Max che vuole bissare l’impresa di appena 3 mesi prima;
- Mirco al suo ennesimo ironman;
- Betta che ne farà solo una parte come allenamento di rifinitura per Kona (scelta che si rivelerà poi azzeccatissima).


E’ un’ottima occasione per respirare l’ultima aria di mare e dell’estate e infatti il tempo e il luogo saranno a dir poco meravigliosi.

Domenica 30 settembre: ore 6:30 –

La mattina della gara sulla spiaggia di Marina di Campo l’aria è frizzante, il cielo è terso e la luce (poca vista l’ora) lascia presagire che sarà bel tempo. Alle 7:00 partono gli ironman singoli, le staffette partiranno dopo 40 minuti.

Ultimo briefing prima della partenza Piero indossa la muta e: tre, due, uno …partiti!

Non so ma la sensazione è che quella che era nata come una goliardata sarà più dura del previsto.

E infatti il mio “nuotatore preferito” esce dall’acqua carico come una mina in settima posizione…”ah, alla faccia della cosa nata per gioco”.
Assisto al cambio e vedo Pol che si avvia per la sua avventura su due ruote di almeno 6-7 ore e sono appena le 9:00 del mattino.
Il ciclista biondo è deciso, e macina chilometri su chilometri e alle 16:10 circa si presenta puntuale all’appuntamento in zona cambio. Arriva, si avvicina e dice:” …chi sono?”, ci scambiamo il chip (che funge da testimone) e finalmente è arrivato il mio turno.

Corro bene anche se non capisco se ho il passo giusto, ma mi sento bene, guardo l’orologio e vedo che il crono segna 7min e qualche secondo…”mmh che lento che vado”, poi un atroce dubbio comincia a tormentarmi. Dopo circa 13 minuti scarsi il dubbio è confermato da Paolone Ghinelli che in veste di sbandieratore/segnalatore del percorso mi dice “ bravo stai andando bene hai già fatto 3km”...aiuto i km NON sono segnati.
E come nella migliore delle tradizioni sono partito troppo forte…il rischio di “pitona” è altissimo e da lì a poco più di due ore arriverà puntale e precisa come sempre.

È quasi buio, ultimo giro di boa, e mancano poco più di tre km al traguardo. Riprendo un po’ di lucidità e mi avvio verso i miei compagni che mi aspettano per tagliare tutti insieme il traguardo.
I bastardi ingaggiano una semi-volata negli ultimi 100m rimproverandomi che è troppo che mi aspettano e che vogliono andare a cena perché hanno fame.
Lo sapevo che lo spirito scherzoso d’origine sarebbe ritornato.

Finish: 11 ore 53 minuti e qualche secondo. Siamo soddisfatti, si era detto sotto le 12 ore e così è stato (per un pelo)!

Durante la gara oltre ai sopra citati Giona, Max e Mirco, ho incrociato altri due fortissimi amici e atleti: il guru della bici da corsa e non solo Gipsy e AME che per l’occasione indossava una magnifica parrucca riccia bionda.


A mente fredda devo dire che l’Elbaman è una gara che mi è piaciuta sotto diversi punti di vista e i buoni propositi per essere di nuovo presente insieme ai miei staffettisti di fiducia per il 2008 (sempre che mi rivogliano come maratoneta) sono già stati fatti.

5 commenti:

AME ha detto...

Mittttttico Govons ben arrivato nel mondo dei blogger e grazie per avermi citato, io insignificante atleta,nel tuo post!
Aggiungo immediatamente il link sul mio blog. Ti leggerò con piacere perchè interpreti lo sport coe piace al sottoscritto ossia senza prendersi troppo sul serio...

bellabigo ha detto...

Bella Govotones!!! La tua impresa all'Elba ci ha lasciato tutti di stucco! Senza km segnati gestire una gara è difficilissimo!
Bravo! E ora a Venezia sottuttigazzituoi!!

gipsy ha detto...

Grande Giò! Il prox anno bersaglio grosso!!

Marco ha detto...

Ciao !
metto il link al tuo post sul sito dell'Elbaman (area past edition > 2007) se non vuoi dimmelo che lo cancello.
Grazie ancora e un grande saluto a Pol !!

Marco

Pol ha detto...

eheh, che bella sorpresa di lunedì mattina!

Un saluto a tutti gli amici che hanno già postato un commento.

Tu e Piero sapete che affinchè il capogita proceda all'iscrizione Elbaman 2008 basta un cenno.