lunedì 9 giugno 2008

Dolore al piede



E' da quattro giorni che mi trascino un fastidioso dolore al piede destro.

Spero non sia nulla di grave. Per ora sto usando un po' di ghiaccio alla sera e un po' di Voltaren Emulgel.
Inizialmente il dolore si è ridotto tantissimo ma adesso tarda a sparire del tutto. Sarà fascite plantare? O cos'altro?

8 commenti:

actionman ha detto...

Ciao mitico.Il dolore che dici potrebbe essere dovuto ad un problema alla fascia,ma è difficile fare una diagnosi clinica perchè è esclus.ecografica.Io starei attento con la corsa, non esagerare con i km.sopt.se il dolore tende a scomparire con difficoltà.Il ghiaccio va molto bene l'emulgel non serve a niente.Altra cosa:porti plantari?Se si potrebbe essere utile rivederli.Marinella ha avuto un problema alla fascia plantare durata parecchio tempo e poi passata rivedendo i suoi plantari.La cosa più importante a mio avviso è non peggiorare e quindi "corri ad men".Fammi sapere.Un salutone

Bellabigo ha detto...

non sono un esperto, ma se fossero le scarpe anti pronazione a spostare troppo il carico verso l'esterno del piede? Hai provato a correre sull'avanpiede? O a correre con delle scarpe neutre curando l'appoggio del piede?

govotones ha detto...

No, niente plantari.
Ieri sera ho usato un rimedio vecchio stile:" pediluvio con bicarbonato" e stamattina stavo un pelo meglio. Chissà se è condizionamento psicologico o normale decorso dell'infiammazione? Mi dò come termine ultimo questo fine settimana. Se il dolore non sparisce del tutto lunedì ecografia e vediamo.
Intanto mi concentro su nuoto e bici. Spero solo che la bici non faccia danni ulteriori.

actionman ha detto...

Allora il bicarbonato mi dispiace deluderti non fa niente.Prob.hai meno male perchè non corri o corri meno.Credo che sia utile fare anche uno strecthing della fascia (su internet puoi trovare delle notizie).Fai sempre ghiaccio anche se non hai male perchè è un antiinfiammatorio molto efficace e privo di effetti collaterali.Penso che la soluzione nuoto bici sia la migliore attualmente.Se in bici non senti male va bene.Ma porti delle scarpe anti pronazione?Comunque potrebbe essere utile anche valutare gli appoggi perchè può darsi che tu abbia eff.bisogno di un plantare.Un salutone

govotones ha detto...

Grazie Andrea.

Si, porto delle scarpe (leggermente) antipronazione. Al momento sto solo nuotando e pedalando. Aspetto che passino 8 giorni esatti senza correre e poi proverò. Se il giorno dopo il male è tornato mi sa che vado a fare un'ecografia al plantare. Al momento è calato molto ma sento che una puntina di fastidio c'è, soprattutto se provo a "tendere" il piede. Spero solo non ci sia una microfrattura.

actionman ha detto...

Ciao Gio mi è venuto in mente anche un'altra cosa:le scarpe sono usurate?Se ci hai già corso troppo potrebbero essere da cambiare.Ricordati cmq che se vuoi escludere una microfrattura l'eco da sola non basta perchè ti fa vedere solo i tessuti molli,per cui dovresti fare un rx al piede.Un salutone

AME ha detto...

occorre sapere se sei pronatore come la maggior parte dei podisti e se lo hai verificato con un test.
hai usato sempre le stesse scarpe o le hai appena cambiate?
sono molti i parametri da tener in considerazione ma non apsettare troppo ed indaga sulla causa perchè a Klag ti voglio veder volare :-)

govotones ha detto...

Raga lo dico sottovoce per non portarmi (troppa) sfiga da solo, ma sto meglio.