martedì 9 febbraio 2010

Il nuoto è bello perchè è vario


Dopo un week end tra corsette sotto la pioggia e sbiciclate al sole (meglio così' che il contrario), continua la saga degli strani allenamenti in vasca. Ed è così che ieri sera a fine seduta mi viene lanciato in acqua un pallone "super tele" che oltre a scatenare in me vivi ricordi di gioventù mi ha fatto sentire un po' otaria nell'acqua parco di Gardaland Già sfoggio la mia super cuffia arancione con tanto di pinna sulla nuca che è uno spettacolo, aggiungiamo la palla e il quadretto è completo. L'esercizio consiste nel cercare di tenere a braccia tese il pallone sopra la testa, nuotando a dorso e spingendo bene con addominali e gambe senza affondare con le spalle e la testa. Scopo dell'esercizio? Abbassare il livello d'acqua della piscina di almeno un paio di cm, ingerendone il più possibile. Obiettivo raggiunto!

1 commento:

Bellabigo ha detto...

è un peccato non avere testimonianze fotografiche dell'evento... ma la foca rende alla stra-grande!!!!