mercoledì 2 aprile 2008

Un gran bel pesce d'Aprile


Metti che quasi per gioco qualcuno ti dice all’ultimo momento: ”e se ci trovassimo martedì pomeriggio per fare un bel giro in collina dalle tue parti?”.

È evidente che siamo tutti dei gran lavoratori…

Metti che la risposta poi sia: “mo si dai, ci penso un attimino(3ns), poi ti so dire”.

Metti poi che il meteo è favorevole e al lavoro non si presentano particolari impedimenti (leggasi pure nessuno scassa la minchia).

Allora presto detto, presto fatto: ”martedì 1 aprile ci si trova a Fiorenzuola alle 12:30 e si pedala lungo il percorso (medio) della gran fondo Perini.

Ed ecco che: ”CARRAMBA che sorpresa!!!”, alla combriccola dei due disperati ferraresi si unisce anche colui che si rivelerà a fine giornata idolo e mattatore delle due ruote: Desert-King-RF.

Il ritrovo è previsto presso il parcheggio del "Motel Fiore", che come qualcuno farà velatamente notare si può interpretare in modi differenti: “…già trovarsi fuori dal Motel Fiore è da finocchi e da adito a supposizioni, poi però mi sono ricordato che siete del CUS Ferrara che è una nota società di omosessuali…”.

Da qui raggiungiamo agevolmente(by car) la località di Vigolo Marchese, inutile dire che del giro di pochi istanti il nome è immancabilmente mutato in “Bigolo” (però sempre del Marchese), dove abbiamo posto la zona cambio privata.

Essendo questo geograficamente “il mio regno” decido di "mia sponte" di modificare leggermente il percorso, in modo da poter pedalare lungo strade meno trafficate e lungo salite un po’ più cattive rispetto a quelle della gf.

Questo accadrà solo per il primissimo tratto, per il resto il percorso resterà invariato.

Ecco le tappe:

1. Vigolo Marchese(132m)-Lugagnano val d'Arda(229m): 9km. Leggero vallonato a salire.

2. Lugagnano val d'Arda(229m)- Morfasso(636m ): 12km.
I primi 3/4km salgono bene e sono impegnativi, poi dopo il bivio per il parco provinciale si continua a salire, ma con diversi punti di respiro, passando per le località: Rabbini, Costa, Labè e Olza fino a raggiungere Morfasso.

3. Morfasso(635m)-Guselli (950m): 5.5km.

Si sale, niente da aggiungere basta guardare l'altimetria.


4. Guselli(950m) - Passo Santa Franca(1273m): 4.5km.

E' il tratto più duro di tutto il giro, con punte al 14%.

5. Passo Santa Franca(1273m)-Farini(440m) - Bettola (330m slm): 21km.

Dopo sosta pipì e sosta panino (chi al prosciutto chi all’intruglio abominevole grana+marmellata, eppure dicono che funzioni) abbiamo indossato la mantellina e via, tutta discesa attraversando paesi fantasma con atmosfere quasi surreali: nessuno in giro e silenzio assoluto.

6. Bettola (330m) - Guselli(950m): 10km.

Dal comune di Bettola si ri-sale (da un altro versante) alla volta di Guselli.Il primo tratto è cattivo, un cartello indica infatti 15%, ma fortunatamente saranno stati si e no 200m e poi la strada continua a salire, ma con pendenze meno proibitive e più pedalabili.


7. Guselli(950m) - Travazzano (200m circa): 20km.

Si scende da Guselli fino ad arrivare alla strada provinciale che porta a Carpaneto poi si gira a destra prima di raggiungere il paese.


8. Travazzano - Vigolo Marchese: XXkm Tutto piattone. E qui il pesce d’aprile ’08 si è palesato facendo notare che i chilometri da percorrere erano più di quelli che avessi previsto, ma…

ATTENZIONE qualcosa succede nelle gambe di Desert-Cancellara-King e infatti questi si piazza in testa al gruppettino pestando sui pedali alla “comoda” velocità di crociera di 43km/h.

Tutti lo davano per finito e per spacciato già dall’attacco della seconda salita, ma evidentemente una telefonata ricevuta al momento sbagliato, o meglio una macchia di muffa da smuffare in un qualche appartamento di una misconosciuta pianista milanese, apostrofata (sempre molto velatamente) come:

“grandissima put-tana”…

hanno ridato benzina e cattiveria al motore del triatleta-ultramaraton-desert-storm-man lombardo.

Ci ha letteralmente pitturati.

Rientro trionfale a casa del Marchese col Bigolo, ehm volevo dire Vigolo Marchese e brindisi finale con birra media per tutti.

Che dire se non grazie infinite per la piacevolissima giornata trascorsa assieme.

Ciao alla prossima,
g

************************************************************************
I commenti a freddo del giorno seguente:

Ciao ,

volevo ringraziare entrambi per la bella giornata di ieri, è stato molto bello che mi abbiate aspettato in salita, ma è stato molto più bello trombarvi sul piattone finale.

alla prossima
Rino

************************************************************************
E cosa facevamo, ti lasciavamo in giro come un pirla da solo?
E poi chi ci riportava a vigazzo, vigasio, bigolo... :-))))

************************************************************************



5 commenti:

Bellabigo ha detto...

deve essere stato un bel giro, le punte al 14% mi fanno rabbrividire, ma a me fanno rabbrividire anche quelle al 6%. Govo: adesso che conosci il giro, la prossima volta non aspettarli in salita, così la smettono di fare i furbi in pianura ai 43km/h :-)

AME ha detto...

cagnaccio volevi distruggermi con la salita eh? ma io ti ho inviato il mio forte compagno di squadra Desert King e vi ha fatto vedere di che pasta son fatti i BRIANSOLI te capì? :-)

FE ha detto...

Vedo che tra te e pol fate a gara a chi cazzeggia di più....ma io voglio sapere se potremo vantare la tua presenza alla FE-BZ??
www.ferrarabolzano.ciccsoft.com

FE ha detto...

mi firmo perchè vedo che mi ha chiamato fe....
mole

Bellabigo ha detto...

sono completamente d'accordo con Mole... Pol e Govo a Bolzano